LE FERITE D'AMORE CHE CI FANNO AMMALARE

Giovedì 11 febbraio ’16 – ore 18,30 – Sala Degli Specchi
Palazzo Pepoli Campogrande  - via Castiglione, 7 – 40124 Bologna

Il Naturopata e scrittore Simone Ramilli, autore del libro di successo “La cura. Liberi da paure e malattie” ci guiderà in un viaggio alla scoperta dei conflitti e delle ferite d'amore all'origine della malattia.
Così come plasticamente rappresentato nelle opere scultoree di Aron Demez piene di graffi, di ferite, di distruzione, di dolore, la malattia del corpo-mente prende forma dalle ferite che ci procuriamo in seno alla reputazione sociale, in violazione del territorio intimo e di quello in cui disputiamo per emergere, per distinguerci, in cui procacciamo gli affari, ove cerchiamo affetto e riceviamo offese. A ogni ferita, una precisa malattia; quella e non un altra.
La correlazione è talmente lapalissiana, tali e tante ormai sono le evidenze scientifiche a dimostrazione di ciò e, soprattutto, pronta è la nostra coscienza, che nella medicina del terzo millennio l'atto della CURA, così vividamente rappresentato dalle Extra Moenia di Matteo Pugliese, consisterà' nella ricerca della relazione causa-effetto e poi nella rottura del concatenamento malato: così che codici semantici e linguistici per la riprogrammazione neurobiologica, atti sciamanici, libero sfogo artistico e homework creati ad hoc diverranno strumenti indispensabili del gabinetto medico, tanto quanto lo saranno i farmaci nanotecnologici, l'ingegneria genetica e le stampanti 3D per fabbricare parti di ricambio del nostro organismo.

Gli ospiti dell’evento potranno, arrivando alle ore 18.00, partecipare ad una visita guidata della mostra d’arte contemporanea r e v e n g eOmar Galliani, Aron Demetz, Maetto Pugliese, Luca Pignatelli, Nicola Samorì.
Si prega dare conferma contattando il  3357681559